Seleziona una pagina

Oggi inizieremo a trattare del mercato finanziario dell’oro, dei meccanismi, che lo influenzano e di come banche, fondi d’investimento, multinazionali condizionino l’andamento delle quotazioni, a mio parere spesso in maniera artificiosa.

L’argomento è vasto e complesso, necessita quindi di approfondimenti che occuperanno anche i prossimi articoli. In primo luogo ribadisco che la reale richiesta di metallo è in continuo aumento, a causa della domanda proveniente dai paesi emergenti. Bisogna inoltre considerare che l’oro è una materia prima non fungibile, ovvero l’oro non può essere sostituito con un’altra materia prima analoga.
Mi spiego meglio: se ad esempio il prezzo del petrolio sale eccessivamente, i consumatori utilizzeranno altri combustibili, la conseguenza sarà un calo dei consumi petroliferi e una conseguente riduzione del prezzo.

Con l’oro se la domanda sale è inevitabile che il prezzo aumenti anche notevolmente. Ora è necessario chiarire la differenza tra oro fisico e «oro di carta»: per oro fisico si intende quello fisicamente presente al mondo, l’altro è fatto da contratti che hanno il sottostante metallo (futures, Etf ). Per ora soprassediamo dall’analisi di tutti questi «pezzi di carta» basti sapere che il quantitativo di «oro di carta» trattato sui mercati finanziari è da 60 a 150 volte l’oro fisico (fonte Jeff Tommas sul sito di Case Research).
I dati sono estremamente incongruenti a seconda delle fonti consultate e sopratutto perché è molto difficile avere notizie precise e attendibili da chi tratta questi «prodotti finanziari» le ragioni appariranno evidenti in seguito, significa che per ogni chilogrammo di oro reale e vorrei sottolineare la parola reale, vengono comprati e venduti dai 60 ai 150 e oltre chilogrammi di «oro di carta».
É un dato a dir poco allarmante e quando ci si renderà conto che «Il re è nudo» avverrà un vero e proprio cataclisma del mercato di questo affascinante metallo.

Nel prossimo articolo cominceremo ad analizzare e descrivere i vari prodotti finanziari legati all’oro, appunto i sopracitati futures Etf e derivati.

La pillola di oggi :
l’oro è il materiale più duttile e malleabile esistente al mondo, da 1 grammo d’oro è possibile ottenere un filo lungo 3.500 metri e da un oncia (31,10 grammi) è possibile ottenere un sottilissimo foglio dello spessore di 0,1 micron e della superficie di 16 metri quadri.

La scorsa settimana vi avevo augurato sogni d’oro, non vorrei che dopo queste considerazioni i sogni divengano incubi, per chi ha investito nell’oro di carta (forse di carta straccia).